Torna al blog

L’RLS è obbligatorio in tutte le aziende?

RLS è obbligatorio

Il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS) è colui che rappresenta e tutela i diritti dei lavoratori nell’ambito della sicurezza sul lavoro all’interno delle aziende.

In tutte le aziende, o unità produttive, è eletto o designato il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza. Come dispone il comma 2 dell’art. 47 contenuto nel D.Lgs. 81/2008. Il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza può essere istituito a livello aziendale e di sito produttivo, territoriale.

Ci sono alcune eccezioni, però: l’impresa familiare, i lavoratori autonomi che, coltivatori diretti del fondo, i soci delle società semplici operanti nel settore agricolo, gli artigiani e i piccoli commercianti.

Questo non deve trarre in inganno perché si tratta di situazioni molto particolari, in cui opera in solitaria una persona oppure sono presenti più persone, ma legate da un vincolo tale da far scattare la diligenza “del buon padre di famiglia” che il legislatore ha considerato sufficiente per il mantenimento delle ottimali condizioni di lavoro.

E’ difficile pensare ad una figura come quella dell’RLS che deve fungere da “ponte” di collegamento fra i lavoratori e il sistema di gestione della sicurezza, come ad un istituto vincolato alle situazioni. Sarebbe come dire che ci sono lavoratori di serie A ed altri di serie B, alcuni con il diritto ad avere un loro rappresentante che si occupi specificatamente della sicurezza sul lavoro ed altri che questo diritto non ce l’hanno.

Competenze dell’RLS

La filosofia su cui basa il costrutto l’intero D.Lgs. 81/08 si fonda sull’analisi dei rischi, sulla loro eliminazione o gestione, rendendo i lavoratori partecipi di questo operato. Non a caso il RLS ha, tra le sue facoltà, quella di richiedere la visione del DVR. Non so ma deve avere le giuste competenze per comprendere le varie situazioni aziendali. Inoltre l’RLS ha diritto ad una specifica formazione.

I diversi tipi di RLS

  • Nelle aziende che occupano meno di 15 lavoratori: l’RLS viene eletto o nominato, se non vi sono i presupposti per un’elezione. Viene eletto direttamente dai lavoratori.
  • Nelle aziende che occupano più di 15 lavoratori: il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza viene eletto o designato dai lavoratori, ma scegliendo il candidato fra le rappresentanze sindacali presenti nell’azienda. Se le rappresentanze di cui sopra non sono presenti, si procede con una normale elezione.

RLS Territoriale

Quando all’interno di un’azienda non vi sono i presupposti  per poter arrivare ad un’elezione (mancanza i candidati, rifiuto del lavoratore, ecc.) i lavoratori, con comunicazione scritta, avvisano il datore di lavoro. A quest’ultimo spetterà l’onere di avvisare gli enti paritetici perché possano procedere con l’assegnazione dell’RLS Territoriale.

Il RLS di sito produttivo

E’ una figura individuata in casi molto specifici che in questa sede non vengono trattati, in cui si verificano due fattori: la complessità del sito, appunto, e la contemporanea presenza di più aziende o cantieri. Il RLS di sito produttivo è individuato fra tutti gli RLS delle varie aziende che operano nello stesso sito.

Hai trovato l’articolo interessante?
Condividilo: potrebbe essere interessante anche per altre persone (e darai valore al nostro lavoro)!

Facebook
LinkedIn
WhatsApp
Cerca
Cerca
Articolo di:
Devis Cherubini
Punto di riferimento del nostro store, in Mico è responsabile dell'ufficio tecnico anticaduta. Nei suoi articoli trasmette la passione e la competenza sui temi dell'antinfortunistica.

Cosa trovi nell'articolo:

Logo Mico Antinfortunistica